Lione applaude il Belcanto

Successo per la tappa europea dei giovani cantanti ed artisti di Modena Città del Belcanto. Ospiti a Lione dell’Istituto Italiano di Cultura incantano il pubblico con il repertorio di Verdi e Puccini

L’Europa applaude gli artisti Modena Città del Belcanto. Si è svolta con piena soddisfazione la trasferta a Lione dei giovani artisti di Modena Città del Belcanto, grazie alla collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura della città francese. E’ presso il Temple du Change che i giovani cantanti e gli artisti, usciti dai corsi di alto perfezionamento del Teatro Comunale Pavarotti–Freni e della Masterclass Annuale di Raina Kabaivanska presso il conservatorio “Vecchi-Tonelli”, si sono esibiti nell’ambito delle iniziative volte ad implementare lo sviluppo di collaborazioni internazionali e sostenere l’affermazione del Modena Città del Belcanto nel mondo.

Il concerto in programma a Lione, a pochi giorni dal riconoscimento del canto lirico italiano nel patrimonio immateriale dell’Unesco, ha presentato due giovani allievi di Modena Belcanto: la rumena Aida Pascu, uscita dal corso di Raina Kabaivanska, e Davide Peroni, ascoltato a novembre 2023 in Don Pasquale al Teatro Comunale. Entrambi si sono esibiti accanto a due affermati interpreti usciti dalla formazione modenese, come Matteo Lippi, tenore oggi attivo nei maggiori teatri e Francesca Pivetta, pianista già assistente ai corsi di Mirella Freni.

Rientra del resto tra gli obiettivi del protocollo firmato da Teatro Comunale Pavarotti-Freni, dalla Fondazione di Modena, dal Comune di Modena e dal Conservatorio Studi Musicali “Vecchi – Tonelli”, la promozione della grande tradizione musicale modenese nei palcoscenici internazionali. Un tratto che troverà conferma ulteriore nell’evoluzione del progetto in Modena Belcanto Festival, a partire da maggio 2024, con un programma di eventi che continuerà ad affiancare l’importante lavoro di formazione sui giovani talenti. 

Il Corso di alta formazione per cantanti lirici promosso dal Teatro Comunale di Modena, nato nel 2016 attorno alla figura di Mirella Freni, si è affermato a livello internazionale e affianca alla formazione in aula l’esperienza in palcoscenico. Fra i docenti, nomi illustri della lirica mondiale quali Leone Magiera, Mariella Devia, Barbara Frittoli, Ernesto Palacio e Michele Pertusi. 

La Masterclass annuale in “Tecnica vocale ed interpretazione del repertorio” diretta da Raina Kabaivanska si svolge presso Il Conservatorio di Modena. Durante la Masterclass si tengono in città numerosi appuntamenti di presentazione degli allievi con concerti e lezioni aperte al pubblico. Nel corso dei 15 anni di attività, la Masterclass ha laureato cantanti che sono oggi tra i principali e più acclamati interpreti del panorama operistico internazionale. Già nel periodo del loro apprendistato modenese gli allievi hanno l’opportunità di cantare nelle opere allestite dal Teatro Comunale e dal Conservatorio “Vecchi-Tonelli” così come nei numerosi spettacoli organizzati da Modena Città del Belcanto.

Il servizio realizzato da Francesca Galafassi per Trc è disponibile qui.