Concerto di gala - Tributo a Giacomo Puccini in occasione del centenario dalla morte

Gregory Kunde tenore
Maria Teresa Leva soprano

Stefano Ranzani direttore
Filarmonica del Teatro Comunale di Modena

Giacomo Puccini

Manon Lescaut: Intermezzo III atto «Donna non vidi mai»
Le Villi: Preludio e La tregenda
Gianni Schicchi: «O mio babbino caro»
Madama Butterfly: Intermezzo «Viene la sera… Vogliatemi bene»
Suor Angelica: Intermezzo Tosca: «Vissi d’arte» «Recondita armonia»
«Mario! Mario! Mario! Son qui!… Mia gelosa!»

La ricorrenza del centesimo anniversario della morte di Giacomo Puccini rappresenta un’occasione per celebrare la vita e l’arte di uno dei più amati compositori della storia. Anch’egli, senz’altro, un genio del belcanto, nel senso più ampio del termine.

Le sue opere, dalla straordinaria intensità emotiva, sono ancora oggi capaci di rapire lo spettatore grazie all’intelligenza delle armonie e alla bellezza delle melodie, e continuano a incantare intere generazioni di appassionati, con il pregio sempre più raro, tra l’altro, di mettere d’accordo neofiti e cultori della lirica.

In questo programma, interpreti d’eccellenza, specialisti di questo repertorio, ripercorreranno alcune delle pagine del suo catalogo, alternando brani lirici a momenti orchestrali, dall’opera d’esordio, Le Villi (1884), passando per Manon Lescaut (1893), Tosca (1900) e Butterfly (1904), fino a brani dal Trittico (1918) con Suor Angelica e Gianni Schicchi.